“Non lasciate che siano gli altri a raccontare la vostra esperienza”. Queste le parole di Lilian Thuram che ha incontrato gli studenti delle scuole di Cremona all’IIS Torriani l’8 aprile.

Un’aula magna gremita: applausi, emozioni, e il coraggio di esprimersi. L’iniziativa ha visto la partecipazione in presenza di nove classi del Torriani (220 studenti) e la diretta streaming per le altre scuole e per il pubblico. L’autore ha raccontato la sua esperienza e quella della sua fondazione Éducation contre le racisme, pour l’égalite, per spiegare dove nasce il razzismo e quali sono i meccanismi mentali e culturali che lo alimentano. I ragazzi sono stati coinvolti in una riflessione finalizzata a superare i pregiudizi e le discriminazioni di ogni tipo: il pensiero bianco non è il pensiero dei bianchi, ma una regola frutto di abitudini imposte e meccanismi di dominio.

Si sono esibiti in apertura e in chiusura dell’evento Fabio Turchetti (coordinatore del programma musicale), Sarah Martelli al violoncello, Matteo Bagarozza al basso, Pietro Aporti alla chitarra.

Spiega Andrea Mattioli (Organizer TEDxCremona): «apprendere e mettere in pratica in modo contestuale è un esercizio per far sì che la cultura della solidarietà e delle relazioni fra umani possa mettere radici, uno dei principi ispiratori di TEDxCremona».

Per superare il pregiudizio è necessario scardinare un sistema di pensiero che, a diversi livelli e in contesti differenti, imbriglia l’individuo sin dall’infanzia. Se non decidiamo di allargare lo sguardo al mondo e all’altro – riconoscendolo come uno di noi – il rischio è di rimanere ancorati a credenze e luoghi comuni tramandati di generazione in generazione e assimilati in modo acritico. Dialogare e lavorare con i giovani su tematiche essenziali – conclude Mattioli – significa costruire un percorso saldo verso l’età adulta con la speranza che questo possa avere un impatto positivo per una società più equa e forse più pacifica.

Become a
TEDx MEMBER

How to be a
PARTNER

How to be a
SPEAKER

Iscriviti alla nostra newsletter

 

* Confermo di aver preso visione dell’informativa sul trattamento dei dati.