Si chiama Svalbard Global Seed Vault ed è la banca globale dei semi, il più grande deposito di semi al mondo, inaugurato nel 2008 e situato nell’isola norvegese di Spitsbergen, nel remoto arcipelago delle Svalbard, a un migliaio di chilometri dal Polo Nord. Si tratta di una sorta di caveau a disposizione delle varie banche del gene internazionali, nato con lo scopo di offrire un’opzione di conservazione in più contro la perdita accidentale di patrimonio genetico delle colture.

Ma l’idea viene da molto più lontano, per la precisione dalla Russia dei prima anni del ‘900 e dal lavoro di Nikolaj Ivanovič Vavilov, precursore degli studi sulla biodiversità e protagonista del prossimo TEDxCremona Salon il 19 gennaio al Cinema Teatro Filo di Cremona, con uno spettacolo dal titolo SEMI.

Fu proprio Vavilov a creare nel 1921 la prima banca dei semi a Leningrado, l’odierna San Pietroburgo, conosciuta oggi come Istituto Vavilov. Si tratta della quarta al mondo per grandezza e della più completa, essendo anche la più antica. Qui sono custoditi i semi di migliaia di specie raccolte dallo studioso russo e dai suoi successori in quasi un secolo di ricerca: un forziere inestimabile, che insieme a quello delle Svalbard e alle altre banche dei semi sparse per il pianeta costituisce una risorsa preziosa, che abbiamo la responsabilità di continuare ad arricchire e preservare.

(Immagine: www.seedvault.no)

Become a
TEDx MEMBER

How to be a
PARTNER

How to be a
SPEAKER

Iscriviti alla nostra newsletter

 

* Confermo di aver preso visione dell’informativa sul trattamento dei dati.