Apprendisti curiosi in cerca di nuove connessioni.
Esploratori di idee, pensieri, passioni e innovazione
per Cremona città aperta al mondo.

Andrea Mattioli
Organizer

A 16 anni lo studio mi scivolava addosso come olio su nylon, mi illudevo di cavarmela con scaltrezza, minimo sforzo. A 20 anni il mondo si è manifestato come una sfida complessa. Ho avuto voglia di capirci qualcosa. 

Oggi mi muovo veloce on the road tra lavoro, formazione, incontri e argomenti diversi, come un atleta di parkour. Cerco di cogliere i segnali che possono portarmi lontano dall’origine: approfondisco, studio, sperimento. Per capire il futuro, mi siedo nelle aule scolastiche; ascolto e mi confronto con la voce di chi, nel futuro, sarà immerso fino al collo. Mi appassiona la voglia di fare dei singoli che agiscono a beneficio di molti. Credo nell’educazione e nel rispetto, detesto l’arroganza e l’individualismo sfrenato. 

Sara Guarneri
Co-Organizer

Appartengo alla Generazione X (definita narcisista, indolente e viziata?), ma mi identifico con una viaggiatrice instancabile che ama scoprire nuovi paesaggi e nuove culture.  

Fotografa autodidatta, mi diverte mettere a fuoco la realtà attraverso angolature insolite. E’ così anche nel mio lavoro: cerco di accompagnare le persone in un viaggio, quello della formazione continua, per aiutarle a cambiare punto di vista e forma mentis. Soprattutto quando abitano chiuse nel comfort di una routine, spesso improduttiva e frustrante.  

Margaret Lee Runbeck sosteneva che Imparare è sempre ribellione. Ogni brandello di nuove verità scoperte è rivoluzionario rispetto a ciò che si era creduto prima. Questo è lo spirito con cui vivo il mio quotidiano.  

Stefania Mattioli
Curator and MediaPress

Osservatrice seriale, annoto coincidenze; memorizzo parole in transito captate per caso dalle conversazioni altrui.
Fotografo dettagli imponderabili.
Mi muovo in bicicletta, penso al mare ad ogni risveglio. In astinenza di luce, trascorro l’inverno in case inabitabili, camminando a piedi nudi sugli scogli.

Connessa per professione, difendo il mio profilo a-social.
Amo incontrare gli sguardi, camminare con il naso all’insù e il telefono muto.
 

Leggo libri e giornali di carta, evidenziatore alla mano. Attraverso il dolore di bolina.
Nel mio lavoro tutto c’entra: mi occupo di comunicazione e relazioni con il pubblico in ambito sanitario, con la mente aperta all’arte, al cinema, alla letteratura e alla medicina narrativa.
 

Mauro Migliore
Curator and Executive Producer

Gli altri mi vedono come un Nerd con unevidente predisposizione alla tecnologia. In realtà coltivo una grande passione per lo sport e per il motorsport.
A 10 anni ho fatto i primi esperimenti non convenzionali con l’elettricità: è saltata la luce!

A14 anni ho scoperto il computer e internet: un mondo nuovo che ho affrontato con l'arroganza dell'adolescenza.   

Volevo fare l'archeologo, viaggiare per il mondo, studiare le grandi opere.
O
ggi lavoro nel mondo IT e porto innovazione nelle aziende nel campo della Unified Communications.
Sono
 un esploratore, estremamente curioso, con la passione per le strade alternative. 

Alessandro Finardi
Curator and Relations 

Sono cresciuto con i film di Renato Pozzetto, E.T. e Ghostbuster. Ho appreso il gusto per il surrealismo, l’empatia per la diversità, il valore dell’amicizia ed un po’ di sana diffidenza per il rischio. Il mio lavoro consiste nel mitigare i rischi di aziende e professionisti, ma ciò che temo di più è l’apatia delle generazioni future.

Penso che TEDx sia uno degli strumenti per contrastarla. La cultura rende liberi, riduce le distanze e produce relazioni positive. Per questo partecipo a TEDx Cremona  

Maurizio Morini
Multimedia manager 

 Fai, ti muovi, sbagli, ti giri, rifai, stai fermo, sbagli di nuovo. Rifai, ci azzecchi. Allora fai un passo avanti, ma sbagli, rifai. Sbagli ancora. 

Per la maggior parte del tempo ognuno di noi è concentrato 

su se stesso: vogliamo migliorare, perseguiamo obiettivi, vogliamo essere valorizzati. In tutto questo divenire, molto spesso, perdiamo di vista gli altri e il contesto. 

“La vita è nulla senza connessione”: se quello che facciamo, desideriamo, perseguiamo ha un filo diretto con gli altri, la nostra strada avrà una direzione sensata, utile e soddisfacente. 

Questo è uno dei miei valori ed è così che partecipo “da entusiasta” al TEDx Cremona. 

Il mio lavoro è nel software, la mia vita sta nel hardware! 

Alessandro Viani
Web Designer

Nasco negli anni dei ribelli e dei paninari, una contrapposizione che mi porto dentro Le mezze misure non fanno per me, ma so riconoscere le sfumature.
Nutro una grande passione per la tecnologia e la sua applicazione nel mondo reale: mi piace toccarla e annusarla, quasi fosse un piatto da gustare.  

L'avventura in solitario, carica di emozioni forti, è il mio vizio.  

Spesso e volentieri mi perdo fra i sentieri della montagna di giorno e di notte, con il vento, il sole, la pioggia e la neve.
Mi piace arrivare in vetta passando per i boschi e vedere l'alba sopra le nuvole. Zero stanchezza, solo vita. 

Stefano Petrone
Graphic designer

Mi affascina da sempre la capacità dell'essere umano di dare vita ad oggetti incredibili, con la creatività e l’intelligenza. Nutro grande stima per gli inventori, gli artisti, per chi si sporca le mani,  ma anche per i folli che vengono lasciati in mezzo alla giungla con il minimo necessario per sopravvivere. 

Mi piace darmi da fareMi appassiono con facilità a ciò che è nuovo – anche se è per brevi periodi - mi faccio travolgere completamente.  

Il mio lavoro è la mia passione. Amo il graphic design e le infinite possibilità offerte dal web. Per molti anni mi sono dedicato a clienti multinazionali. Oggi metto a disposizione la mia esperienza e professionalità per la crescita di piccole imprese innovative e di start-up. 

Sabrina Conforti
Photographer

All’età di 7 anni mi hanno regalato la prima macchina fotografica. Un’autentica “coperta di Linus” che mi ha aiutato a far sparire la mia natura introversa. 

A 24 anni, dopo aver vissuto per un periodo a Vienna, ho deciso di proseguire gli studi e di fare della fotografia la mia vita. Questa scelta mi ha permesso di vivere a pieno le mie passioni, viaggiando, occupandomi di cucina e di sport. 

Credo che la fotografia debba andare oltre alle apparenze, per toccare il cuore di chi osserva e restituire al mondo un po’ della sua bellezza.